Città di Castello

torna indietro
Loghi in home Page                                                
città di castelloFreccettaEventiFreccettaDettaglio eventi

Una vita ad Arte

6/28/2019 Gal Alta Umbria Città di Castello castello@infoaltaumbria.it

a Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, a cura della Fondazione Cassa di Risparmio, la mostra “Una vita ad Arte” dell’artista pesarese Leonardo Nobili - Fino al 26 luglio. A cura di Lorenzo Fiorucci e Davide Silvioli, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune

Il catalogo della mostra è edito dall’ Editoriale Umbra, Foligno. Seguirà nell’occasione “Memorie di una performance” con fotografie di Florindo Rilli, fotografo cagliese e la performing model Silvia Bastianelli. Al piano nobile del Palazzo Vitelli è possibile visitare la mostra, per la quale l’artista ha selezionato le opere più recenti esposte lo scorso maggio presso Palazzo Bracci Pagani di Fano (PU): saranno esposti grandi pannelli materici, opere pittoriche e scultoree ed anche diverse opere fotografiche, in cui Nobili esprime il suo percorso di ricerca tra astrazioni informali e concettuali. Biografia: Leonardo Nobili vive e lavora a Montelabbate, in provincia di Pesaro-Urbino. Leonardo Nobili è un artista sperimentale, attinge visivamente ai luoghi della sua terra, intrecciando allo studio della natura, quello dei paesaggi più “underground” e delle atmosfere decadenti metropolitane dei reperti industriali. Nei lavori più recenti, la sua arte si fa sempre più espressione di una dimensione interiore e spirituale: il vetro frantumato, elemento ricorrente dell’arte di Nobili, metafora della frammentarietà dell’esistenza, lascia ora il posto ad immagini che esprimono una lacerazione dell’anima che è sintomo di un forte disagio esistenziale fino a giungere agli ultimi lavori di stampo più concettuale e simbolico. Nobili si esprime con diversi linguaggi artistici: dalla pittura alla scultura, dall’installazione alla fotografia, alla performance, fino al video d’arte. Ha lavorato a Parigi, Monaco e soprattutto negli Stati Uniti a New York, nello studio dello scultore Noel De Gaetano e con il fotografo Frank Dituri presso la Yonkers University. A New York ha collaborato con critici d’arte come Mavis Keepin e Olya Shevchenko, conoscendo poi anche Frances Whitney e Leo Castelli. Il Comune di Montelabbate, nel 2009, dedica all’artista concittadino uno spazio d’arte permanente dal nome “Spazio-Nobili Museum”. Nobili afferma: “Lo sviluppo di una tematica o di una soluzione formale per me è sempre un modo nuovo di interagire con l’energia della realtà e degli oggetti che mi circondano”.